Nomadi

Non siam che nomadi in cerca di casa,
anime in pena da sempre assetate,
senza una bussola, disorientate,
da nebbia questa via è talvolta invasa;

non si è mai monadi, d’ombre è pervasa
l’energia in piena, ma ben colorate,
non ci scombussolan cose scontate;
si debbia il cuor, è già tabula rasa.

E scivolan salate, per fatica,
le lacrime che lavano il dolore
e sciolgon vecchi nodi ormai più lievi;

e dolgon gli occhi, godi dei sollievi,
le acredini si levano e l’umore
sollevano. Lasciamo la via antica!