Avere Fede

Osserva prudente,
con fare elegante.
In cerca d’amante,
ha un cuore sfuggente.

Con calmo riserbo,
rifugge il patire.
Le è noto soffrire?
Non mette altro verbo.

La vita non scorre,
bramando il potere.
Son illusion mere,
paura non porre.

Respira e rilascia,
la senti la gioia,
che eclissa la noia,
che spenge e che accascia?

Sinuosa seduce,
la pelle olivastra,
il bianco contrasta
e insieme ricuce.

Sorride, poi scappa,
si chiede chi siamo.
Silenti attendiamo,
la prossima tappa.