Agosto

E si galleggia in questo caldo tedio
d’agosto, finché pioggia non rinfreschi
la grigia giungla, vi ponga rimedio.

Mentre serpeggiano gattopardeschi
complotti, è chiuso il tempo dell’assedio
a quella corte in cui regnano teschi.

E a malincuor questo viaggio continua,
quante le terre raggiunte ed amate,
che paiono or desuete, abbandonate;
il tempo dell’addio oramai s’insinua.