Black Lives Matter

La statua di George Floyd è stata imbrattata, a detta della polizia di New York, da un gruppo di estremisti di destra. Tutto questo costituisce senza meno una ferita che faremo molta fatica a dimenticare. Quel monumento è stato eretto con lo scopo di esaltare le nobili gesta di uno degli uomini simbolo della lotta al razzismo, oserei definire George Floyd il “Martin Luther King del ventunesimo secolo”.

È bene ricordarvelo, e mi rivolgo soprattutto agli uomini bianchi occidentali ed eterosessuali: dovreste solamente vergognarvi. Sappiate che non ci intimorite e non ci fermerete nella nostra lotta al razzismo, il quale, grazie al nostro intervento, è stato ridotto quest’oggi fino a un valore pari al 41%.

Black lives matter, ma soprattutto, che schifo la fica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...