Riposa

E placido ormai il fiume dolce scorre,
quei monti si tramutano in colline
e tiepido già un lume lo percorre;

son fonti che ti mutano, divine,
tu, livido di schiume e di zavorre,
le affronti, e che trasmutino il tuo fine!

Riposa adesso, ormai di quella corsa
spesso affannosa rifuggi la morsa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...